Flamenco Tango Neapolis al Festival Duni di Matera

Flamenco Tango Neapolis al Festival Duni di Matera

E’ iniziata da pochissimi giorni la XVIII Edizione del Festival Duni, una delle più importanti manifestazioni musicali che si svolgono nella suggestiva città di Matera e che, quest’anno, conferma l’eccellenza delle sue proposte concertistiche.

13 concerti in bellissime location del centro storico di Matera e 3 grandi eventi alla Cava del Sole con Carmen Consoli, Fabrizio Moro e gli Afterhours, il tutto a prezzi davvero “popolari” (qualche concerto è anche gratuito) per far sì che sempre più persone abbiano la possibilità di godere della buona musica e di fantastici spettacoli.

Il Festival Duni è organizzato dall’Ensemble Gabrieli con il suo Direttore Artistico Saverio Vizziello in collaborazione con l’Istituzione Concertistica Orchestrale “Magna Grecia” nella città Capitale Europea della Cultura.

Oltre alla Cava del Sole, ci saranno altre suggestive location del centro storico di Matera ad ospitare gli eventi in programma: Terrazza Lanfranchi, Giardino delle Monacelle (in collaborazione con la Fondazione le Monacelle), Corte dell’ex Ospedale San Rocco, Piazzetta della Parabola (via san Pietro Caveoso), Piazzetta Idris, Piazza San Francesco D’Assisi e Chiesa di San Pietro Caveoso.

Ed il 19 luglio, presso la splendida Terrazza Lanfranchi, sarà la volta di Flamenco Tango Neapolis che presenterà lo spettacolo “Viento – Da Napoli a Siviglia… a Buenos Aires” per la prima volta a Matera.

Lo spettacolo, scritto e diretto da Salvo Russo, unisce flamenco, tango argentino e la tradizione musicale napoletana in un’originale contaminazione di stili: una coppia di ballerini di flamenco ed una coppia di ballerini di tango argentino si esibiranno sulle note di un quartetto di musicisti polistrumentisti napoletani che eseguiranno musiche originali e arrangiamenti che rappresentano l’essenza di una contaminazione che sfoglia pagine antiche e le veste di nuovo, dando vita a sonorità originali, ma sempre nel rispetto della tradizione.

E’ così che “Scalinatella” diventa la musa che ispira la pasiòn flamenca, che “Cerasella” ricrea l’atmosfera delle milonghe argentine e che “’O Guarracino” irrompe con tutta l’energia di una “Buleria napulitana” in una vera e propria “juerga flamenca”.

19 luglio 2017 – ore 21.00

Terrazza Lanfranchi (MT)

Musicisti

Salvo Russo – Pianoforte, voce e percussioni

Marco Pescosolido – Violoncello

Gianni Migliaccio – Chitarra flamenco, voce e percussioni

Agostino Oliviero – Violino, oud arabo, chitarra classica e mandolino

Ballerini

Alessia Demofonti – Flamenco e palmas

Massimiliano De Pasquale – Flamenco, percussioni e palmas

Daniela Demofonti y Lucas Gatti – Tango Argentino